Francesca Lazzarini

Nata a Lussemburgo nel 1976, Francesca Lazzarini vive e lavora in Italia. Laureata in sociologia si avvicina alla fotografia alla fine degli anni Novanta, prima come artista e, dal 2007, come critica e curatrice. Ha collaborato alla nascita e allo sviluppo di Fondazione Fotografia Modena, presso la quale è stata curatrice, responsabile dei programmi educativi e coordinatore editoriale, lavorando a numerose pubblicazioni e a progetti speciali. Dal 2013 lavora come curatrice indipendente portando avanti progetti con istituzioni pubbliche e private, italiane ed estere. Ritenendo le pratiche artistiche strumenti in grado di attivare nuovi processi di significazione concentra il suo lavoro sul contributo che possono dare all’atto di re-immaginare il mondo. In quest’ottica lavora anche nel campo della formazione, come docente e tutor. Nel 2016 ha lanciato il programma di residenze d’artista A.i.R. Trieste mentre nel 2017 è tra i fondatori della piattaforma di ricerca sulle immagini POIUYT.

Francesca Lazzarini (Luxembourg, 1976) lives and works in Italy. After graduating in Sociology, she approached photography in the late '90s, at first as an artist and, since 2007, as a critic and curator. She has collaborated on the establishment and development of Fondazione Fotografia Modena, where she has been a curator, in charge of educational programs and an editing coordinator, working on several publications and special projects. Since 2013, she has been working as an independent curator, carrying out projects and organizing exhibitions with private and public institutions, in Italy and abroad. Considering artistic practices as a means to activate new processes of signification, her work focuses on their contribution to the act of re-imagining the world. In this vein, she works in the field of education as a teacher, lecturer and tutor. In 2016, she launched the artist-in-residence program A.i.R. Trieste, while in 2017 she co-founded the image-based research platform POIUYT.